Archivio per la categoria ‘Apple Store’

microsoft store

Microsoft, ha ufficialmente confermato le prime location per i Microsoft Store. I primi due punti vendita sorgeranno, come precedentemente annunciato, in località dove è già presente Apple: Mission Viejo in California e Scottsdale in Arizona.

Lo store californiano, sorgerà addirittura nello stesso centro commerciale che ospita un Apple Store, e i clienti ne avranno a disposizione altri 4 raggiungibili in auto. Quello di Scottsdale sorgerà invece a 15 minuti da un altro Apple Store. Con l’apertura di questi nuovi spazi retail, Microsoft vuole entrare in concorrenza diretta con Apple, i cui Store sono ormai un marchio riconosciuto, inconfondibile e basato su un esperienza quasi decennale. (altro…)

apple store di milano

Dopo qualche mese dalla diffusione dei primi rumors, ora è ufficiale: il nuovo Apple Store di Milano aprirà a Carugate. Ad annunciarlo, pur se per via indiretta, è Apple stessa con l’apposizione del suo marchio sul fronte nero che nasconde i lavori all’interno del centro commerciale Carosello (foto ad inizio articolo).

Il logo e la scritta apple.com/it posto nello spazio che fino a qualche tempo fa ospitava lo slargo per i giochi dei bambini è un segnale inequivocabile. Ora resta da aspettare e vedere se questo al centro commerciale sarà l’unico negozio Apple a Milano o se magari, la ristrutturazione di corso Vittorio Emanuele (come annunciato precedentemente da alcuni rumors) nasconde qualche sorpresa. (altro…)

applestorerideaulg1

Nella giornata di Sabato (18/7/09), Apple ha inaugurato il primo Apple Store nella città di Ottawa, ed il primo fuori dalla lontana zona di Toronto. Lo store, è il primo ad utilizzare le ultime direttive Apple sul design, e come quello di Scottsdale, in Arizona, ha un pannello di vetro nella parte frontale anziché le classiche finestre laterali.

Sono presenti un chiosco centrale dedicato agli iMac ed alla prenotazione per gli appuntamenti con i Concierge, una colonna centrale per gli accessori e un grande Genius Bar. Il design di questo Store, è forse il migliore tra quelli finora creati da Apple. L’evento ha riunito una folla di centinaia di visitatori. (altro…)

app_store_cnet

Apple ha annunciato quest’oggi, che nel primo anno di vita dell’App Store, sono stati raggiunti più di un miliardo di download. L’App Store sta crescendo davvero molto velocemente, raggiungendo più di 65.000 apps ed oltre 100.000 sviluppatori iscritti all’iPhone Developer Program.

App Store è un nuovo fenomeno in questo settore, sia per le dimensioni che per la qualità” – ha dichiarato il CEO di Apple, Steve Jobs – “con 1.5 miliardi di applicazioni scaricate sarà molto difficile per gli altri raggiungerci”. (altro…)

wall2

Per festeggiare una anno dall’apertura dell’Apple Store, TUAW ha proposto un post molto divertente, sui termini di ricerca più strani usati dagli utenti di iPhone per ricercare le diverse applicazioni.

1. Fart (scoreggia, link iTunes). Sono ormai moltissime le applicazioni gratuite dedicate al mondo dei peti. Il fatto che siano comunque ricercati lascia a bocca aperta tutti i possessori di iPhone. (altro…)

wall

Vi siete mai chiesti quale sarebbe il prezzo di tutte le applicazioni presenti nell’Apple Store? Questo bizzarro calcolo è stato effettuato da busted loop. Siete curiosi?

Dopo aver attentamente analizzato i dati aggiornati al 7 luglio, si è scoperto che per comprare tutte le applicazioni presenti sullo Store, sarebbero necessari 144.326,06 dollaroni americani. Sono disponibili attualmente 55.732 applicazioni, nonostante molte di esse siano gratuite (12.538). Il costo medio di ogni una di esse è di 3,34$. (altro…)

qik-streaming-video-right-from-your-phone_1216626729956-copy

Molti di voi conosceranno questo servizio: Qik permette di registrare video e mandarli in diretta o in differita tramite un codice che potete inserire nel vostro blog. In questo modo potete creare delle dirette con pochissima spesa. Ora Qik ha anche un applicazione per il vostro iPhone funzionante con il firmware 3.0. Al momento però, c’è un unico problema: Apple gli non permette di entrare nell’App Store.

Tutto questo a casusa degli accordi con l’operatore americano At&T. Qik, usa inftti molta banda per lo streaming e At&T offre traffico dati illimitato. Il timore è quello di vedere le reti saturate dai video lanciati sul web. Per convincere Apple a rivedere la sua decisione, Qik ha realizzato una petizione. (altro…)